Solitari con le carte


Home   Mappa del sito  Solitari on line   Glossario  Regole

Il solitario di Napoleone


STORIA
Che Napoleone fosse un appassionato di solitari con le carte è indubbio.
Willian Warder fu un chirurgo britannico della Royal Navy.
Fu assegnato alla nave della linea HMS Northumberland mentre trasportava Bonaparte nel suo esilio sull'isola di Sant'Elena. Durante il viaggio e per diversi mesi sull'isola, Warden ebbe lunghe conversazioni attraverso un traduttore con Bonaparte. Warden in seguito inviò un diario di queste conversazioni a Londra per la pubblicazione nel 1816.
In questo diario Warder affermava che Napoleone trascorrreva molto del suo tempo a risolvere solitari.
Questo tuttavia non ci assicura che Napoleone non facesse solitari anche prima della sua deportazione.
In ogni caso sui solitari attribuiti a Napoleone Bonaparte, sia che fossero veramente da lui inventati oppure tramandati, senza nome, come ancora accade ai giorni nostri, nulla si sa per certo.
Certo è che c'è una grande confusione su quale vero nome assegnnare ai cosiddetti solitari di Napoleone.
Questo che vi proponiamo è chiamato spesso con il nome di Giorno di manovre, ma in certi testi è detto anche Castello assediato, Finta battaglia oppure Giorno di esercitazione.


REGOLE DI GIOCO
Si gioca con un mazzo di 40 carte italiane (qui abbiamo utilizzato carte napoletane).
Togliete i quattro assi dal mazzo e poneteli in colonna in mezzo al tableau. Su di essi si costruisce per seme in senso ascendente sino al re.
A destra e a sinistra degli assi, collocate le carte residue del tallone, dopo averlo mischiato, formando due file da cinque e due file da quattro carte per ogni lato. Abbiate l'accortezza di rendere visibile la carta sottostante.
E' giocabile solo la prima carta di ciascuna fila all'esterno.
Molto diverse tra loro sono le regole che governano lo spostamento delle carte sul tableau. Nella nostra simulazione potete costruite sulle ali del tableau in senso discendente solo per seme diverso. Si può spostare una sola carta alla volta. Quando una fila è libera, potete collocarvi una qualsiasi carta.
Il solitario riesce se riuscite a spostare tutte le carte sugli assi.


I COMANDI PER GIOCARE
Per iniziare la partita: premere il tasto "nuova partita".
Per mandare una carta dal tableau alle basi: cliccare PRIMA sulla carta del tableau e DOPO sulla carta delle basi.
Per spostare una carta da una fila all'altra: cliccare PRIMA sulla carta da spostare e DOPO sulla carta del tableau che deve ricevere la carta spostata.
Per annullare una carta selezionata: premere il tasto "annulla scelta".
Per ripetere lo stesso solitario: premere il tasto "ricomincia da capo".

Buon divertimento

It's free. Tanto è gratis.

Se vuoi cercare altri argomenti di tuo interesse, non è necessario tornare alla home page di Google©,
perché puoi utilizzare direttamente il pannello sottostante.
Ricerca personalizzata

L'utilizzo è totalmente gratuito, salvo chiedervi la cortesia di segnalare al nostro indirizzo di posta elettronica sotto indicato, eventuali errori del programma, il vostro gradimento, i vostri appunti e i vostri consigli. Grazie.

info@solitariconlecarte.it Il nostro indirizzo e-mail è info@solitariconlecarte.it