Solitari con le carte

Home   Mappa del sito  Solitari on line  Catalogo dei solitari   Le tue idee  Glossario  Regole

SPIDER a modo mio

SPIDER solitario


STORIA
SPIDER deve la sua fortuna alla Microsoft che, sin dalla versione window XP, ha inserito queso solitario nella sezione giochi.
Difficile dire chi è stato l'effettivo inventore di questo solitario, non certo la MIcrosoft se è vero che questo era il solitario favorito di Franklin D. Roosevelt. Sta di fatto che ne sono seguite numerose versioni meno difficili.
In effetti le possibilità di riuscita, applicando le regole classiche, sono molto scarse.

REGOLE DI GIOCO
L'obiettivo del solitario SPIDER, nella sua versione originale, è di togliere tutte le carte dal tavolo.
Spider si gioca con due mazzi di carte. In base al livello di difficoltà, i mazzi contengono uno, due o quattro semi diversi.
Le carte iniziali sul tablue sono ripartite in dieci colonne. Le prime quattro colonne hanno sei carte sovrapposte di cui solo l'ultima è scoperta, le altre sei colonne hanno cinque carte sovrapposte di cui solo l'ultima è scoperta.
Le carte rimanenti formano il tallone per le successive distrubuzioni.
Per risolvere il solitario, è necessario togliere tutte le carte dal tavolo creando colonne organizzate in ordine decrescente, dal re all'asso ed è inoltre necessario che le carte di una colonna siano dello stesso seme. Quando viene completata una colonna in sequenza, questa viene rimossa dal tavolo.
Se non è più possibile, o conveniente, fare alcuna mossa, facendo clic sul tallone viene aggiunta una carta in fondo a ogni colonna.
Sul tableau si costruisce in senso discendente. Si può spostare una sola carta per volta sul tableau, a meno che non siano dello stesso seme e in sequenza discendente; in questo caso è possibile spostarle come se si trattasse di un'unica carta.
Non ci sono base su cui costruire, non ci sono carte di riserva, non c'è ridistribuzione.

La Microsoft riporta, nell'istruzioni a questo gioco di carte, alcuni consigli:
Liberare spazio. Liberare velocemente le colonne e iniziare a crearne di nuove. In questo modo, è possibile creare lunghe sequenze di carte.
Scoprire le carte. Mettere in gioco più carte possibili liberando le colonne e scoprendo le carte. Maggiore è il numero di carte in gioco, maggiore sarà il numero di mosse a disposizione e minore la possibilità di rimanere bloccati o dover utilizzare le carte del mazzo.
Non bloccare le carte. Quando si imposta un livello di difficoltà superiore, evitare di posizionare le carte più basse su altre carte di seme diverso. Per giocare queste ultime sarà infatti necessario spostare le carte più basse.

SPIDER A MODO MIO
Premesso che la riuscita di SPIDER, utilizzando due mazzi e quattro semi e una sequenza continua dal K all'Asso dello stesso seme, è molto difficile e considerato che potete cimentarvi con questo solitario utilizzando il sistema operativo della Microsoft, abbiamo deciso di proporvi due versioni originali, ugualmente impegnative, ma di più facile riuscita.

Non vi resta che scegliere quale versione giocare.

SPIDER SPEZZETTATO SPIDER A COPPIE

Buon divertimento

It's free. Tanto è gratis.

L'utilizzo è totalmente gratuito, salvo richiedervi la cortesia di segnalare al nostro indirizzo di posta elettronica, eventuali errori del programma, il vostro gradimento, i vostri appunti e i vostri consigli. Grazie.


Se vuoi cercare altri argomenti di tuo interesse, non è necessario tornare alla home page di Google©,
perché puoi utilizzare direttamente il pannello sottostante.
Ricerca personalizzata

Home   Mappa del sito  Solitari on line  Catalogo dei solitari   Le tue idee  Glossario  Regole